TRAIN YOUR

BRAIN

 

Innovative ways to share your ideas

Free YOUR

BRAIN

 

New ideas to engage with your stakeholders

Header

AGENDA 2018

09.00 – 09.30: Registrazione e accreditamento

pescatore09.30 – 10.15:: Il 6 senso: l’Intuito – Felice Pescatore

valentecardile10.25 – 11.10: Udito (Story Telling) - Andrea Trombin Valente e Davide Cardile

lipari11.20 – 12.10: Toccare le corde giuste: dalla PNL all’Elevator Pitch (Senso del Tatto) – Enrica Lipari 

12.20 – 13.00: 50 Sfumature di Fuffa, atto primo
13.00 - 14.00: Lunch Time
14.10 – 14.50: 50 Sfumature di Fuffa, atto secondo

bonaccorsi15.00 – 15.40: Sviluppare idee disegnando male con il Disegno Brutto (Senso della Vista) – Alessandro Bonaccorsi

barbieri16.00 – 16.40: Dare più GUSTO alle proprie presentazioni evitando i dieci errori più comuni! (Senso del Gusto) - Lorenzo Barbieri

pulitiselenu17.00 – 17.40: Come raccontare qualcosa, quando abbiamo qualcosa da raccontare (Senso dell'Olfatto) - Giovanni Puliti & Nicola Selenu

 

50 Sfumature di Fuffa

alpi sarti giardina gallo

All'ingresso, ogni partecipante prende a caso uno sticky notes su cui troverà un "job title fuffoso”.

Durante la giornata ci saranno specifici momenti in cui diversi “head hunter” proveranno a fare scouting e chiederanno al “sedicente fuffologo” di raccontare le proprie competenze in meno di 1 minuto, stile elevator pitch, assegnando un voto da 0 a 10 a tre caratteristiche fondamentali: credibilità, esposizione e originalità.

Chi otterrà più punti vincerà l’Oscar della Fuffa 2018.

 

Map your "seneses"

comba

Durante la giornata, Giulia Comba ci farà scoprire i "sensi" della Comunicazione attraverso spettacolari Mappe Mentali che descriveranno i diversi interventi e le diverse azioni delle giornate. Tutto live!

 


Abstracts e Mini-bio

pescatoreFelice Pescatore

Agile Business Coach and Xebir Founder, mi confronto quotidianamente con progetti complessi utilizzando approcci Agile/Lean/DevOps per raggiungerne gli obiettivi di business. Ingegnere Informatico, con un Master in Tecnologie e Gestione del software, la mia attività di Agile Business Coachè incentrata nel supportare le aziende in un percorso di trasformazione che le renda maggiormente dinamiche e orientate al Valore, creando una a spiccata cultura Lean oriented. Microsoft MVP ALM e speaker per passione.

 

barbieriLorenzo Barbieri

Cloud Solution Architect @ Microsoft, lavoro con i partner italiani ed europei per aiutarli a sfruttare meglio le opportunità di Azure per lo sviluppo e la modernizzazione delle proprie applicazioni. Speaker e coach nei campi della tecnologia, del public speaking e della crescita personale. Ex Technical Evangelist, MVP, consulente e trainer. Ho scritto l'e-book gratuito "Public Speaking for Geeks Succinctly".

 

lipariEnrica Lipari

Toccare le corde giuste: dalla PNL all’Elevator Pitch (Senso del Tatto) 

La comunicazione non verbale è quella parte della comunicazione che comprende tutti gli aspetti di uno scambio comunicativo che non riguardano il livello puramente semantico del messaggio, ossia il significato letterale delle parole che compongono il messaggio stesso, ma che riguardano il linguaggio del corpo, ossia la comunicazione non parlata tra persone. (cit. Wikipedia)
A partire dalle tecniche di Programmazione Neuro Linguistica applicate alla vendita diretta, fino ai più recenti Elevator Pitch propositivi di nuove idee/prodotti/business, da sempre il tatto è riconosciuto come il controverso senso che se da un lato aiuta incredibilmente l’efficacia comunicativa, dall’altro è re della fuffa.
Non ci giriamo intorno, un contenuto di valore veicolato solo attraverso la voce arriva molto meno di un contenuto piatto venduto utilizzando tutto il sistema cinesico, dagli occhi, ai gesti, alla postura. Questo perché la comunicazione non verbale (che chiameremo tattile) offre una ricchezza straordinaria di segni sul piano emozionale e rappresenta il canale principale per esprimere e comunicare le emozioni.
E allora, fuffiamo insieme come toccare le corde giuste per far leva sulle emozioni!

HR Agile Transformation Partner per Vodafone Italy, supporta la transizione organizzativa al modello lean ed agile. Laureata in Scienze della Comunicazione a “La Sapienza” di Roma, ha sempre operato in ambito HR e Comunicazione con ruoli di crescente responsabilità in Accenture, Driveservice, Neomobile e Axélero. Collabora con Università e Scuole di Specializzazione impegnandosi con docenze e testimonianze su tematiche HR, e supporta l’innovazione partecipando attivamente a Conferenze e Community europee nell’ambito HR ed Agile. Appassionata di tecnologia, giochi e social, ama organizzare party e viaggi.

  

cardilevalenteDavide Cardile & Andrea Trombin Valente

Le parole che non sentiamo (e quelle che non capiamo)

I social amplificano la nostra voce ma con lei anche il rumore di fondo. La comunicazione è diventata immediata e onnipresente, eppure (o forse di conseguenza) le incomprensioni si moltiplicano. Ma invece di parlare alla folla, possiamo scegliere di creare relazioni personali, uno ad uno, e di sfruttare le opportunità che la tecnologia ci offre.

Andrea Trombin Valente negli ultimi 15 anni ha rivestito ruoli manageriali nell’ambito delle risorse umane, a 360°, lavorando in grandi aziende americane, in multinazionali francesi e in organizzazioni parastatali svizzere. Il suo focus personale si concentra soprattutto sulla digital transformation, la gestione del cambiamento, le relazioni con gli stakeholders e lo sviluppo dei talenti.

Chi lo conosce, dice abbia il pallino per le questioni di genere e il diversity management, con una fastidiosa tendenza a voler sperimentare in prima persona le innovazioni e i modelli organizzativi radicali.

Davide Cardile vanta 10 anni di esperienza nel mondo digitale, gli ultimi 4 vissuti nell’ombra, come ghostwriter, aiutando manager e imprenditori a comunicare in modo autorevole, autentico ed efficace. Oggi porta avanti la sua personale lotta contro il “life work balance” (come se si potesse dividere vita e lavoro come la differenziata!), uscire dalla zona di confort ed un sacco di termini inglesi dei quali avremmo fatto tutti volentieri a meno.

On line è conosciuto anche come davicardi, il tizio che scrive semplice e “quello con le foto al mare”. 

 

bonaccorsi Alessandro Bonaccorsi 
Sviluppare idee disegnando male con il Disegno Brutto (Senso della Vista) – Alessandro Bonaccorsi
Il disegno è uno strumento fondamentale per lo sviluppo dell’immaginazione, ma è anche un supporto formidabile per il pensiero: aiuta a comprendere, comunicare, visualizzare, facilitare, progettare, sviluppare, costruire. 
Eppure la maggior parte di noi ne trascura il potere!
In questo workshop si tornerà a disegnare attraverso l’approccio del Disegno Brutto e si impareranno alcuni strumenti per comprendere processi, sviluppare idee, visualizzare concetti e risolvere problemi attraverso il disegno.
Il corso di Disegno Brutto è nato nel marzo 2017 e ad oggi ha fatto disegnare più di 1000 persone in 60 corsi in mezza Italia. Quella presentata al Fuffa Day è una versione più focalizzata sul disegno come strumento di pensiero che in genere è acquistata da aziende (TAG Innovation School, ESC Agency Modena, FortyTwo Milano, InTarget Pisa, Agile Reloaded Milano, TedX XCesena, Kohler Lombardini Reggio Emilia) o frequentata da consulenti, professionisti e manager.
 
Visual Designer e Facilitatore Grafico.
Sue illustrazioni sono state pubblicate su: Il Sole 24Ore, La Stampa, Internazionale, Diario Europeo. Ha ideato il corso di Disegno Brutto che da marzo 2017 sta portando in giro in mezza Italia, provando a rieducare al disegno persone che non sanno più farlo.
“Crede In Un Mondo Non-Competitivo, Nella Condivisione Delle Idee E Nella Comunicazione Visiva Come Potente Veicolo Di Benessere Per La Società”.
 
 
pulitiselenu Giovanni Puliti & Nicola Selenu
Come raccontare qualcosa, quando abbiamo qualcosa da raccontare (Senso dell'Olfatto)
Quali sono le regole base da seguire per creare un talk di successo? e se dobbiamo fare una presentazione memoriabile? Come scegliere le idee da inserire? e come si creare quel fil rouge che dona al nostro discorso le connotazione di una storia che rimanga impressa.
In questo talk cercheremo di rispondere ad alcune di queste domande, fornendo qualche strumento e tecnica preso in prestito dall’improvvisazione teatrale, dalla scrittura comica dalla narrazione e dal public speaking. per mostrare meglio questi strumenti in azione, proveremo a creare ed improvvisare in tempo reale con il pubblico un talk confezionato sul momento.
 
Giovanni Puliti lavora come consulente nel settore dell’IT da oltre 20 anni. Nel 1996, insieme ad altri collaboratori crea MokaByte, la prima rivista italiana web dedicata a Java. Da allora ha svolto attività di formazione e consulenza come architetto su tecnologie Java EE. Nicola Selenu si occupa professionalmente di Deliverability (letteralmente “consegnabilità”), che potrebbe essere parafrasata in “scienza dell’inbox”: si tratta infatti di un insieme di pratiche e conoscenze tecnologiche volte a far arrivare i messaggi legittimi nella casella di posta di destinazione, aspetto particolarmente delicato e rilevante per chi utilizza l'email come strumento di business. 
 
 
alpi Alessandro Alpi

CTO & CO-Founder at Engage IT Services, Microsoft Data Platform MVP since 2008, gamer, tech enthusiast.

 

comba Giulia Comba

GIULIA COMBA, Tony Buzan Senior Licensed Instructor in Mind Mapping, insegna a professionisti, manager e aziende a utilizzare le Mappe Mentali come strumento di facilitazione nella comunicazione, nell'organizzazione dei progetti e nello sviluppo di soluzioni innovative, combinando la potenza del Visual Thinking ad altre modalità di rappresentazione che si basano sugli studi di neurofisiologia, psicologia e psicolinguistica, individuando l'ambiente in cui il nostro cervello funziona al meglio.

Solo nell’ultimo anno ha trasferito questa potente modalità di gestione del pensiero a più di 500 persone in seminari di formazione in Italia e all’estero, tra cui laboratori di didattica innovativa al Politecnico di Milano e alla Università di Scienze Applicate di Losanna. 

Architetto felicemente prestato alla comunicazione e alla formazione, partecipa a progetti di sviluppo organizzativo combinando sensibilità di comunicazione grafica alla profonda conoscenza delle dinamiche comportamentali apprese nella sua formazione come Mediatrice dei Conflitti nelle Organizzazioni. 

sarti Massimo Sarti

Consulente sulle pratiche lean e agile con una grande esperienza non solo nella gestione di prodotti e progetti, ma anche nel coaching, training, IT Service Operation, infrastrutture IT e integrazione sistemi. Sin dagli anni 90, ho utilizzato e diffuso RAD, RUP, Sviluppo Iterativo e successivamente XP, Scrum, Lean IT e Kanban. Dal 2016 sono l'organizzatore del gruppo di meetup Agile Talks a Roma che ha l'obiettivo di aiutare a titolo gratuito le persone interessate a colmare il gap di conoscenza verso le metodologie e i framework agili.

 

giardina Alessandro Giardina

I'm an IT professional with specific experience in web development and web application project management. I'm an Agile Methodologies enthusiastic practitioner. I'm an Agile Coach @ docebo.com

 

gallo Francesco Gallo

Vicepresidente presso ULIS Società Cooperativa

xebir logo glvagile reloaded  iam